PAVIMENTI IN LEGNO

VADEMECUM

per la corretta cura di un pavimento in legno

La discriminante fondamentale è rappresentata dal tipo di finitura, infatti a finitura diversa avremo una manutenzione del pavimento diversa.

Per una sana e corretta funzionalità, il pavimento in legno va rilevigato e verniciato/oliato circa ogni venti/venticinque anni.

Normalmente le aziende produttrici di oli per pavimenti in legno forniscono anche saponi concentrati per la pulizia del parquet.

È importantissimo lavare i pavimenti in legno sempre “lungo vena” e mai di traverso, con saponi neutri e panni ben strizzati.

Si consiglia, dopo tre/quattro anni dalla posa in opera, di passare un particolare prodotto fornito sempre dalla’azienda stessa con una lucidatrice, spruzzando e frizionando il succitato prodotto in modo da rigenerare e nutrire la finitura superficiale.

Se il pavimento è verniciato non va assolutamente trattato con prodotti contenenti cere o simili, perché non verrebbero assorbite e resterebbero in superficie, facendo così risultare il parquet esteticamente sgradevole ma sopratutto pericoloso, causa l’elevata scivolosità.

Se il pavimento è finito a olio, bisognerà utilizzare un sapone neutro, privo di sostanze tensioattive e comunque preferibilmente non un prodotto acquistabile in un supermercato.

Inoltre la temperatura in casa non deve superare i venti/ventidue gradi centigradi e l’umidità ambientale deve attestarsi tra il quarantacinque e il sessanta percento. Tutto ciò per far sì che il pavimento rimanga stabile e, conseguentemente, ne giovi anche la salute di chi vi ci cammina.