Oggi parliamo di lamatura e verniciatura di pavimenti in legno esistenti.

Innanzitutto è importante sottolineare che un pavimento in legno, pur visivamente brutto e malandato, può essere riportato agli antichi splendori senza spese eccessive.
È consigliabile diffidare delle persone che frettolosamente liquidano un parquet come impossibile da ripristinare, troppo rovinato o da ricoprire con un bel laminato o PVC.

Un pavimento in legno è irrecuperabile quando:

1) È attaccato dal Lictus (Tarlo). Anche se trattato con prodotti appositi, è molto probabile che nel tempo il Lictus si ripresenti e in ogni caso gli interventi sono costosi e purtroppo non proprio ecologici.
2) Il legno è marcio e ha subìto ripetute fuoriuscite d’acqua (dai bagni, dai termosifoni, dalle porte e finestre esterne rimaste aperte).
Anche se si leviga e si vernicia, la consistenza risulta precaria e la planarità imperfetta.
3) Il pavimento non è saldato al sottofondo con il conseguente rischio di distacchi pericolosi nel caso di un parquet tradizionale senza incastro. Per i parquet provvisti di incastro perimetrale comunque la sensazione al tatto sarà poco piacevole a causa del cattivo ancoraggio e sarà impossibile eseguire una lamatura a regola d’arte.
Per tutti i pavimenti che fortunatamente non presentano le condizioni appena descritte è assolutamente possibile eseguire lavorazioni molto belle che restituiranno piena vita a un materiale nobile e vivo.

PONCATO&ZOCCA s.n.c., vantando 70 anni di esperienza complessiva da parte dei due soci, crea con estrema passione e tenacia e l’utilizzo di attrezzature di ultima generazione apprezzabili opere riconosciute da tutti i propri clienti; è importante sottolineare che questi ultimi riconoscono e condividono pienamente l’utilizzo dei materiali utilizzati per l’esecuzione delle lavorazioni poiché non hanno etichettatura di rischio e sono molto resistenti nel tempo.

Pavimento prima della lamatura
Pavimento dopo la lamatura

 

Grazie per l’attenzione e a presto!

Share this post